La Rana Pescatrice

Dall’aspetto poco invitante, a tratti macabro, il Rospo o Rana pescatrice è un pesce abbastanza pregiato e di ampio consumo sulle nostre tavole; vediamo le caratteristiche principali.

Rana-pesc-3

Generalità

La Rana pescatrice, detta anche rospo, è presente su fondi sabbiosi, fangosi o detritici dai 50 metri fino a profondità notevoli anche di 1000 metri. E’ un pesce di medio-grandi dimensioni e di aspetto inconfondibile. La testa è appiattita ed allargata come tutta la parte anteriore del corpo e di forma ovale mentre il tronco è conico. La bocca è molto ampia con la mascella inferiore prominente; i denti robusti, molto acuti e rivolti verso l’interno sono situati in un’unica serie nella mascella superiore e in due file in quella inferiore. Gli occhi sono situati al centro della parte superiore della testa; la pelle è priva di squame ed è viscida, mentre le pinne dorsali sono due, inoltre, la prima spina della prima pinna dorsale è molto sviluppata e mobile (detta illicio). La colorazione del dorso è bruna, con sfumature violacee, olivacee o giallognole mentre il ventre è biancastro; le pinne sono più scure del dorso, in particolare quelle pettorali che hanno la parte inferiore nera. Può raggiungere i 2 metri di lunghezza ed i 40 kg di peso, comuni sono gli individui che vanno dai 20 ai 100 cm.

rana-pescatrice

 

Distribuzione e Alimentazione

E’ presente in tutto il Mediterraneo e vive solitaria, immobile, ben mimetizzata e semisepolta nel fondo, dove attira le prede agitando il filamento posto sul bordo superiore della grande bocca. Si nutre soprattutto di pesci e molluschi che insidia mediante la tecnica di “aspetto”; utilizzando l’illicio come “esca finta”, la rana pescatrice o coda di rospo avvicina le sue prede e, solo ad una debita distanza, con uno scatto fulmineo le divora.

rana-pescatrice1

 

Proprietà gastronomiche e alimentari

La rana pescatrice è un pesce molto conosciuto ed impiegato per l’alimentazione umana. La forma più commercializzata è quella pulita e surgelata e viene proposta senza testa e a volte senza pelle, anche se ciò comporta l’eliminazione di una porzione che supera il 50% dell’animale intero. Di positivo, oltre a possedere ottime  frattaglie quali fegato e trippa, la rana pescatrice o coda di rospo, possiede una grossa testa che si presta moltissimo per la preparazione di fumetti, brodi e zuppe. Di norma, la rana pescatrice viene servita lessa, al vapore, grigliata, al forno o cotta in padella, con numerose varianti ed ingredienti differenti (ad es. i pomodorini pachino, le patate ecc), cruda marinata a carpaccio, oppure all’interno di paste ripiene; è costituita da poche calorie, molti omega-3 e acidi grassi polinsaturi. Viene pescata con reti a strascico, le sue carni sono ottime e viene commercializzata fresca o congelata.

pescatrice.jpg

 

Un pensiero su “La Rana Pescatrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...