Patente nautica: l’Amministrazione Marittima

L’Amministrazione Marittima è il complesso di persone, uffici ed Enti che conseguono un’interesse pubblico in materia di Navigazione. Sotto il profilo organizzativo, l’amministrazione marittima (AM) si divide in diretta e indiretta.

L’Amministrazione Marittima DIRETTA è suddivisa, a sua volta, in “centrale” e “periferica”.

Amministrazione diretta centrale

E’ composta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dalle Direzioni generali, dagli Ispettorati e organi consultivi (come la Commissione centrale del Naviglio, della Navigazione e del Traffico Marittimo), dal Comitato centrale del lavoro Portuale, dalla Commissione centrale della Pesca e del Demanio Marittimo.

Amministrazione diretta periferica

Tutta la costa che circonda l’Italia e attualmente divisa in 15 parti denominate Direzioni Marittime (DIREZIOMARE), a capo delle quali c’è un Direttore Marittimo. Ogni Direzione Marittima è divisa a sua volta in Compartimenti Marittimi (COMPAMARE), in Italia ne esistono 55, ognuno governato da un capo del Compartimento; gli uffici Compamare sono a loro volta divisi in Circondariati Marittimi (CIRCOMARE), 52 in Italia, e infine ci sono 128 Uffici Locali Marittimi (LOCAMARE) e 61 Delegazioni di Spiaggia (DELEMARE).

Le principali attribuzioni di una Direzione Marittima sono le seguenti:

  1. rilascia l’Atto di Nazionalita alle navi;
  2. emette il bando di esami per i titoli professionali di Aspirante e Capitano di lungo corso e di macchina;
  3. presiede le commissioni di inchieste formali sulle cause e sulle responsabilita dei sinistri marittimi;
  4. fa parte, con esponenti dell’Autorita Portuale, nella commissione che esprime parere alle Regioni per il rilascio delle concessioni per l’uso e l’occupazione di beni del Demanio per i periodi compresi tra quattro e quindici anni, e di durata non superiore a quattro anni nel caso della presenza di impianti di difficile sgombero; (le concessioni superiori a a quindici anni devono essere approvate dal Ministero).

I beni dello Stato si dividono in beni PATRIMONIALI e BENI DEMANIALI. I primi sono terreni, edifici, azioni di Società e possono essere anche venduti; i secondi non possono essere alienati, ma solo dati in concessione (come pinete, spiagge etc), fanno parte del demanio marittimo i porti, le rade, i lidi e le spiaggie.

costiera.jpg

Le principali attribuzioni del capo di un Compartimento Marittimo sono:

  1. tenere aggiornate le Matricole della Gente di Mare;
  2. regolare e vigilare le entrate , le uscite, gli ancoraggi e gli ormeggi delle navi nel porto;
  3. indicare gli spazi per l’imbarco e lo sbarco dei passeggeri e delle merci, adottando tutte le misure di sicurezza, in particolare per le merci pericolose;
  4. rilasciare le spedizioni alle navi, o il visto per la partenza;
  5. esercitare il potere normativo con l’emanazione di ordinanze;
  6. esercitare le funzioni di affari generali e rapporti con il Pubblico.

Allo scopo di coordinare gli interventi in materia di assistenza, sicurezza della navigazione, soccorso, polizia marittima e demaniale si è istituito, presso i Compartimenti marittimi, la “famosa” GUARDIA COSTIERA; con l’obiettivo aggiunto di vigilare nella prevenzione e la repressione dell’inquinamento e la tutela delle aree marine d’interesse storico, artistico e archeologico.

L’Amministrazione Marittima INDIRETTA, a differenza di quella diretta, si divide invece in “autarchica” e “in senso lato”.

Amministrazione indiretta autarchica

E’ costituitata da Enti dello Stato che, pur perseguendo fini istituzionali propri, attuano indirettamente le finalita dello Stato e delle Regioni in materia di navigazione; con la legge 28.01.94 n.84  la gestione di queste attivita e passata alle Autorità portuali (Port Authority), con la partecipazione delle strutture pubbliche e private interessate.

Amministrazione indiretta in senso lato

E’ costituita da persone fisiche o giuridiche estranee all’apparato amministrativo, che attraverso l’esercizio della propria attivita svolgono anche funzioni delegate dello Stato; di questa Amministrazione fanno parte il RINA (ente di classifica), i lavoratori portuali (Piloti, Ormeggiatori ecc), le imprese di rimorchio, Ie societa PIN (Preminente Interesse Nazionale) ecc.

2 pensieri su “Patente nautica: l’Amministrazione Marittima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...